Caricamento...

L’importanza della vitamina D per l’organismo

marzo 28, 2018 0
img_ART_VitaminaD.jpg

La Vitamina D o Vitamina 25-OH-D (25-idrossicolecalciferolo) è una vitamina molto importante per l’organismo, indispensabile per il raggiungimento e il mantenimento del buono stato di salute di una persona. La sua importanza ha assunto nel tempo sempre più rilevanza, tanto da essere considerata oggi un fattore determinante per il riequilibrio del sistema immunitario e per mantenere le ossa sane.

Il corretto apporto di vitamine è molto importante perché necessario al buon funzionamento dell’organismo e delle sue attività. La Vitamina D ha un ruolo imprescindibile per le nostre ossa, perché contribuisce alla formazione del calcio, stimola l’assorbimento di calcio e fosforo e ne favorirsce il deposito. Questi aspetti rendono la Vitamina D essenziale durante tutto il corso della vita, per i bambini in fase di crescita e per gli adulti. La particolarità della Vitamina D sta nel fatto che per essere sintetizzata all’interno del nostro organismo, ha bisogno dell’esposizione al sole. Quando parliamo di Vitamina D, ci riferiamo ad una famiglia costituita da cinque diverse vitamine liposolubili denominate rispettivamente D1, D2, D3, D4 e D5. Alcune di queste sono biologicamente più attive, nello specifico la D2 o ergocalciferolo e la D3 o colecalciferolo, le quali hanno però un’origine differente, la D2 ha infatti un’origine vegetale mentre la D3 è sintetizzata dagli organismi animali a partire dal colesterolo.

E’ possibile assumere la Vitamina D anche attraverso l’alimentazione, seppure in basse quantità. Essa infatti è presente in alimenti come fegato, oli di pesce, salmone, aringhe e sardine, oppure in alimenti che ne sono meno ricchi,  come uova, burro e latte. La fonte migliore per acquisire la Vitamina D è sicuramente l’esposizione solare, in quanto la Vitamina D viene sintetizzata a livello della pelle in seguito all’esposizione alla luce ultravioletta, che dovrebbe però avvenire senza protezione solare, la quale andrebbe a bloccare la produzione della Vitamina D stessa. Quindi raggiungere livelli sufficienti di Vitamina D attraverso l’esposizione solare è sicuramente molto complesso.

 

Quali sono i livelli ideali di Vitamina D?

Studi recenti stabiliscono che i livelli di Vitamina D ideali nell’organismo dovrebbero attestarsi tra i 40 e gli 80 ng/mL, così che il corpo possa svolgere le proprie attività nel miglior modo.

 

Quali sono i benefici della Vitamina D?

  • È fondamentale per l’assorbimento di calcio a livello intestinale;
  • Aiuta il riassorbimento del calcio e del fosforo a livello del tubulo contorto prossimale nei reni;
  • È necessario per la deposizione ossea del calcio;
  • È essenziale per l’attivazione dei globuli bianchi, quindi per rinforzare il sistema immunitario in caso di infezione causata da batteri o da virus.

 

Come riconoscere una carenza di Vitamina D?

I sintomi di carenza di Vitamina D non sono purtroppo sempre chiari ed evidenti, per questo non è sempre facile accorgersi di una effettiva carenza di questa Vitamina.

Spesso i campanelli d’allarme sono rappresentati da piccoli disturbi quali:

  • Dolori alle ossa e ai muscoli
  • Ossa fragili
  • Debolezza e dolore muscolare
  • Osteoporosi
  • Unghie fragili che si spezzano
  • Psoriasi
  • Ingrossamento delle articolazioni

 

Il modo più semplice per rilevare un deficit di Vitamina D è quello di effettuare un semplice esame del sangue presso il proprio laboratorio analisi di fiducia, al fine di attestare l’effettiva carenza di Vitamina D.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *


laboratorio-analisi-cliniche-logo-bianco2
© 2018 L.A.C.
LABORATORIO ANALISI CLINICHE
Partita Iva 02093200927
Privacy Policy

News