Caricamento...

INTOLLERANZA AL LATTOSIO

ottobre 16, 2017 0

 

 

Per Intolleranza al Lattosio si intende  l’incapacità o la scarsa capacità di digerire il lattosio a causa dell’assenza o della carenza dell’enzima che permette di metabolizzare questo zucchero.       

COS’E’ IL LATTOSIO?

Il lattosio è un disaccaride, una molecola costituita da due zuccheri semplici, il glucosio ed il galattosio che noi introduciamo all’interno del nostro corpo con la dieta, attraverso l’assunzione del latte ed i suoi derivati, oppure anche attraverso alcuni farmaci che lo contengono.

CHI  METABOLIZZA IL LATTOSIO?

Una volta all’interno dell’organismo, il lattosio viene assorbito a livello dell’intestino, il quale però non lo può assorbire così com’è, ma ha la necessità che questo sia scisso (metabolizzato) nei suoi costituenti più semplici. Il metabolismo del lattosio è affidato ad un enzima specifico, la LATTASI, che si occupa appunto di spezzarlo nei suoi due componenti base, il glucosio e il galattosio. Quando tale enzima ha una scarsa attività o addirittura non è presente, il lattosio non viene metabolizzato e arriva quindi al colon indigerito ed esplica tutti i sintomi caratteristici dell’intolleranza al lattosio.

COSA SUCCEDE QUANDO SI E’ INTOLLERANTI

Quando il lattosio arriva indigerito al colon, viene fermentato dalla flora batterica intestinale e vengono prodotti idrogeno ed acidi organici che sono i diretti responsabili dei sintomi tipici. In assenza di lattasi quindi si ha un errato metabolismo del lattosio, con una conseguente eccessiva produzione di idrogeno (H2).

I SINTOMI

L’intolleranza al lattosio si riconosce a causa dei sintomi che la caratterizzano:

  • distensione addominale
  • sensazione di gonfiore
  • crampi e dolori addominali
  • diarrea
  • nausea
  • flatulenze

COME CAPIRE SE SI E’ INTOLLERANTI AL LATTOSIO

Per capire se si è intolleranti al lattosio il test diagnostico non invasivo più eseguito è il Breath Test all’ Idrogeno (H2 BREATH TEST). Si tratta di un test molto  semplice che viene effettuato sul respiro. Il test si basa sul fatto che il malassorbimento del lattosio porta alla fermentazione dello zucchero da parte della flora batterica intestinale e quindi alla produzione di idrogeno. L’idrogeno prodotto viene quindi assorbito nel sangue e eliminato attraverso i polmoni. Quello che si fa attraverso questo test è catturare l’aria espirata prima e dopo la somministrazione di 20g di lattosio e verificare la presenza o meno di un aumento della quantità di idrogeno esalato che indica il malassorbimento del lattosio e definisce l’esito del test.

DOVE ESEGUIRE IL TEST

Il test può essere eseguito presso il proprio Laboratorio Analisi di fiducia o presso una struttura ospedaliera, non richiede accorgimenti particolari, necessita soltanto di una semplice dieta specifica da seguire il giorno prima dell’esecuzione al fine di evitare qualunque interferenza con l’esito del test.

ESISTE UNA CURA?

La cura contro l’intolleranza al lattosio consiste nell’ assumere dei farmaci che contengono l’enzima lattasi prima dell’assunzione degli alimenti a rischio, in modo da compensare la sua assenza nell’organismo, oppure nell’escludere dalla dieta tutti quegli alimenti che contengono lattosio. Si consiglia quindi  di leggere sempre bene tutti gli ingredienti degli alimenti prima dell’assunzione.

 

L’intolleranza al lattosio non deve essere confusa con l’intolleranza alle proteine del latte, che può presentare dei sintomi pressoché simili, ma che viene diagnosticata attraverso specifici test per rilevare le intolleranze alimentari.

 


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *


laboratorio-analisi-cliniche-logo-bianco2
© 2018 L.A.C.
LABORATORIO ANALISI CLINICHE
Partita Iva 02093200927
Privacy Policy

News